Queste sono le razze comunemente più utilizzate per la produzione di uova. Innanzitutto va menzionato che proprio per ottenere un numero sempre maggiore di uova, l’uomo, con secoli e secoli di esperienza in campo di allevamento, ha progressivamente selezionato le razze più “produttive” e incrociato le stesse per dare vita a razze ibride particolarmente indicate a tale scopo. Tra le più comuni ricordiamo:

Le galline Livornesi

Le galline ovaiole Livornesi (o di razza Livorno) sono le più note per la produzione di uova. La Livornese, è una selezione di esemplari di origini italiane. Si tratta di volatili leggeri e particolarmente intelligenti, caratterizzati da tarsi gialli, orecchioni bianchi ed una cresta ripiegata di lato.

Questa razza può avere livree diverse: nera, “selvatica oro” e “selvatica argento” sono le più diffuse. Quelle più produttive sono le Livornesi bianche, in grado di deporre fino a 320 uova ogni anno, a patto che vengano allevate in ambiente rurale. Le uova sono grandi, caratterizzate da un guscio bianco e particolarmente apprezzate in pasticceria.

La gallina Amburgo

Le galline Amburgo (anche dette Holland) sono originarie del nord Europa. Sebbene le loro origini siano poco conosciute, sappiamo per certo che i primi esemplari erano già in circolazione nel 18° secolo. Le loro caratteristiche sono il bel piumaggio e un’elevata capacità di deposizione che ne fa una delle migliori ovaiole in circolazione. Utilizzata nei principali allevamenti europei per la produzione di uova.

Le galline razza Amburgo hanno una particolare forma allungata, con una cresta a forma di rosa ed una protuberanza orientata all’indietro. I tarsi sono blu ardesia e gli orecchioni bianchi, mentre le colorazioni di piumaggio più diffuse sono quelle “oro pagliettato nero” e “argento pagliettato nero”. Questi animali sono particolarmente attivi e presentano una costituzione robusta e resistente.

Le galline Amrock

I polli Amrock si contraddistinguono per la colorazione a strisce parallele nere e grigie (più comunemente definita livrea “sparviero”). Sono galline ovaiole molto compatte, robuste e caratterizzate da un rapido accrescimento. Tra le razze di galline ovaiole è una delle più prolifiche, pur essendo un’eccellente razza ornamentale.

Questa gallina ha un’indole calma e tende ad affezionarsi a chi le accudisce, risultando quindi addomesticabili in breve tempo. I polli di razza Amrock sono molto socievoli e quindi ideali per chi non ha molta esperienza con l’allevamento.

Le galline Padovane

Le galline Padovane ovaiole possono arrivare a produrre fino a 180 uova all’anno. A prima vista la Padovana è una delle galline più particolari e simpatiche, caratterizzata dal tipico ciuffo di penne allungate che le ricadono sugli occhi.

Le piume, se non tenute con cura, potrebbero ostacolare la visuale dei pennuti rendendoli quindi anche molto suscettibili ai rumori e ai movimenti. Per limitare questo problema dovrebbe essere compiuta una toelettatura costante del ciuffo.

 

È una razza leggera ed elegante, per secoli allevata come uccello ornamentale. Possiede diverse livree, che variano dall’argento e nero, al bianco, passando per il grigio perla ed il camoscio.

 

Fonte: https://www.ilverdemondo.it